Quando la beneficenza è un guadagno

E’ giusto premiare e finanziare chi ti rifornisce di clienti ? E’ questa la semplice domanda che ognuno di noi si dovrebbe porre,prima di ogni altra domanda,ogni qual volta che apriamo il portafoglio e crediamo di fare beneficenza. Considerato i nomi dei finanziatori di Banca Etica per la O.N.G. di Casarini. C’è poi da dire qualcosa di come questo flusso di danaro veniva,e viene,impiegato dalle suddette che lo ricevevano. Qualcosa mi dice che il fatto che la Coop  ‘doni’ soldi a M.S.F. e che questi fossero impegnati nel traffico umanitario proveniente dalla Libia,non sia dovuto ad un semplice caso. Medici Senza Frontiere è un’organizzazione non governativa finita al centro di una inchiesta della Procura di Trapani,con l’ipotesi di reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina,e a Palermo per ‘associazione a delinquere’; la Procura di Catania indaga ‘soltanto’ per traffico di rifiuti infetti. L’inchiesta non è circoscritta all’operato di una singola nave umanitaria,ma prendeva,e prende,in considerazione ruolo e missione di M.S.F. nel Mediterraneo. C’è da ricordare come diversi membri dell’equipaggio facenti  parte della succitata organizzazione abbiano partecipato ad operazioni laddove non vi era stato segnalato una richiesta,un’immediato pericolo che pregiudicasse la vita di una o più persone. Chiaroveggenza ? Forse. Non solo. Molti dei terroristi islamici che hanno compiuto stragi in Europa negli ultimi anni,siano sbarcati usufruendo del “servizio sbarco”di questi amorevoli volontari (pagati?) delle O.N.G. ,simili se non uguale a quella dell’olandese che ora si trova in vacanza,a fare  danni altrove.Di almeno uno di loro,dei terroristi,il terzo kamikaze dello Stade de la France,a Parigi,abbiamo la certezza di chi lo abbia accolto e rifocillato. Ahmad Almohammad è arrivato come profugo sull’isola di Leros,per poi farsi esplodere nel predetto stadio. E non solo è stato salvato ,insieme ad altri,dalla guardia costiera greca,ma una volta sbarcato è stato ospitato e rivestito di tutto punto dai volontari francesi di M.S.F. . Quando si dice coccolare il proprio carnefice. Erano in duecento su quel barcone,quanti di questi erano terroristi non è dato sapere.Tre di loro lo erano di sicuro. Almohammad ,di venticinque anni,è stato ospitato in un campo gestito da Medici senza frontiere. Meno di ventiquattrore dopo essere entrato ne è uscito con vestiti nuovi di zecca forniti dai soliti,e zelanti succitati volontari,che evidentemente hanno stipulato una convenzione  con qualche marchio di grande magazzino. Da lì in draghetto per Atene e poi a Parigi per la strage. Tornando a Casarin  e alla sua O.N.G. ,c’è da sottolineare come questa abbia incassato decine di milioni di euro con i servizi prestati a pagamento ai migranti/clandestini. Si ripete il discorso delle coop: è come se la mafia nigeriana finanziasse Mediterranea perché traghetti i suoi spacciatori in Italia,camuffati da profughi. Che poi è quello che accade realmente. La cosa interessante è che la conosciutissima A.R.C.I. risulta finanziata dalla Open Society Foundation di George Soros . Queste O.N.G. ,vero braccio armato di di di una organizzazione globale che lavora per la dissoluzione dei popoli europei,che il Papa argentino ha benedetto da Piazza San Pietro,sono un pericolo mortale per noi. C’è poi un terzo livello,quello p politico. Perché se le O.N.G. li traghettino e le coop ospitano a pagamento,è stato il Partitito Democratico di Zingaretti ad aprire per primo i porti. Ed è lo stesso PD che viene poi finanziato dalle coop che lo stesso PD ha arricchito con i trentacinque euro al giorno per quei perditempo che vengono definiti ‘volontari’ . Soldi di noi contribuenti : una mangiatoia dove a perderci ci siamo noi che le tasse, ed i nostri figli,diplomati o laureati,costretti ad emigrare altrove. L’Italia? Una mamma matrigna.

Aldo A.

Un commento su “Quando la beneficenza è un guadagno”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.