L’Italia di oggi

Se si andasse al voto oggi per le Elezioni Politiche, La Lega sarebbe il primo Partito in Italia con il 23 per cento dei consensi elettorali, seguito da Fratelli d’Italia e dal Partito Democratico alla pari. Quest’ultimo in lieve ripresa con la nuova Segreteria, dopo il disorientamento dell’elettorato dovuto alle dimissioni di Nicola Zingaretti. Distanziato dell’1,5 per cento ci sono i Cinque Stelle con il 16,3 per cento, in crescita grazie ad un primo “effetto Conte” sul Movimento di Beppe Grillo. Questa è la fotografia Politica-Elettorale scattata da un noto Istituto di Ricerca, a poco più di un mese dalla nascita del Governo Draghi. Forza Italia supererebbe l’8 per cento, La Sinistra con LeU avrebbe il 3,6 per cento, Azione il 2,5 per cento, Italia Viva si fermerebbe al 2 per cento. Gli avvenimenti politici avvenuti negli ultimi due mesi, dalla crisi del Governo Conte bis alle prime settimane del Governo Draghi, hanno determinato una lieve crescita di tutti i Partiti della Coalizione di Centro-Destra. La Lega di Matteo Salvini ha invertito la tendenza precedente, passando dal 22 per cento del 10 Gennaio2021 al 23 per cento dei giorni in cui stiamo scrivendo. Beneficia dell’ingresso nel Governo anche Forza Italia, e nel contempo ne sta beneficiando anche Fratelli d’Italia, nel ruolo di unica vera opposizione in Parlamento. L’Istituto di Ricerca ha poi misurato gli effetti sul consenso del Partito Democratico e dei Cinque Stelle, in ripresa negli ultimi giorni. L’Istituto di ricerca ha poi misurato l’opinione degli elettori del Partito Democratico sull’affidamento, dopo le dimissioni di Nicola Zingaretti, alla guida a trazione Enrico Letta. Il 75 per cento degli elettori del PD vede positivamente Enrico Letta quale Segretario del PD. Di parere diverso  il 16 per cento degli stessi elettori del PD. Due italiani su tre si fidano del Presidente del Consiglio Mario Draghi, con una tendenza in crescita dal 58 per cento del 5 febbraio al 66 per cento di questi giorni. La fiducia nel Premier si differenzia in base alla collocazione politica degli Elettori, con punte di oltre l’80 per cento tra chi vota il Partito Democratico e Forza Italia, del 67 per cento tra gli Elettori della Lega e dei Cinque Stelle. Esprimono fiducia in Mario Draghi anche 35 per cento deli elettori di Fratelli d’Italia. Quasi due italiani su tre apprezzano le linee guida del programma del Premier designato. Il Direttore dell’Istituto di ricerca spiega meglio affermando ” per otto  italiani su su dieci è imprescindibile che il Nuovo Governo dovrà vincere la sfida sanitaria contro la Pandemia in atto. A seguire, per i cittadini, gli interventi per la Ripresa Economica, il Rilancio occupazionale, la Gestione dei Fondi Europei, con la graduale riduzione del Carico Fiscale. L’Italia è in mano ai sognatori, oppure è una concreta possibilità ? A voi la risposta.

Aldo A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.