L’Ecatombe

Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, si appella a a Mario Draghi da ex Presidente della Banca Centrale Europea, e che quindi conosce l’impatto che avrebbe sulla nostra Economia la la nuova regolamentazione sul fallimento dei creditori. C’é il rischio di una ecatombe Economica e Finanziaria  sulle Banche, sulle Imprese, e quindi sui cittadini. Ma cosa sta accadendo sopra le nostre teste che il Governo Conte Bis prima, e il Governo Draghi poi, ci stanno colpevolmente tacendo ?Dal Primo Gennaio di quest’anno è entrata in vigore una nuova Normativa Europea in tema di Regolamentazione Bancaria sul Fallimento. Una Normativa che rischia di impattare in maniera pesante sulla tenuta del mostro sistema Economico-Finanziario, e quindi sui cittadini e le aziende italiane, senza che la maggior parte di noi sapesse qualcosa. Ma che cosa è accaduto o accadrà ? Dal Primo Gennaio 2021 è entrata in vigore una nuova Normativa Europea in tema di regolamentazione Bancaria sul Fallimento, che rischia di impattare in maniera pesante sulla tenuta del Sistema Italia, quindi delle Aziende e delle famiglie dei lavoratori. Questa nuova Regolamentazione dell’Autorità Bancaria Europea, che è stata recepita dalla Banca d’Italia, prevede a sua volta norme ancora più stringenti per il Titolare di un Conto Corrente Bancario che dovesse andare in Rosso. Entrando nel dettaglio, la Nuova Regolamentazione prevede che le Banche sono autorizzate a bloccare il Conto Bancario quando si dovesse trovare in Rosso, e se ci sono tre condizioni. Una esposizione che dura da più di novanta giorni, una esposizione che complessivamente sia superiore all’1 per cento dell’esposizione totale, ed infine, con una Esposizione che superi la somma di Cento Euro per i Privati e Cinquecento per le Piccole e Medio Imprese. Praticamente ci sono i presupposti per una ecatombe senza precedenti. Ci sono state Interrogazioni Parlamentari per fermare la Normativa Europea, cosi come é stata sollevata nell’Unione, dove è stata bocciato un Ordine del Giorno di Fratelli  d’Italia. Ma non è sortito nulla di rilevante. E qui dobbiamo tornare sulla scarsa coerenza Politico-Economica dei nostri Rappresentanti nel Paramento Europeo ed in quello Italiano. Come potrebbe essere diversamente dopo che due Governi Conte in Italia, e un Paolo Gentiloni a Bruxelles, hanno fatto, stanno facendo, i loro interessi e quelli delle Lobby che li hanno portati dove  sulla poltrona dove si ritrovano ?

Aldo A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.