L’Undicesima

Siamo arrivati all’Undicesima Edizione della Leopolda di Firenze, con Matteo Renzi che si ritrova ad Essere il Capo di un Branco di Acciughe. Un Intreccio tra Politica Toscana e quel che resta della Stazione Leopolda, tra Affarismo Sfrenato e Voglia di Riqualificazione, voluta dall’allora Sindaco di Firenze. Un Impegno scritto sulla Sabbia, così come la Riqualificazione dell’Area dell’ex stazione. Un Angolo di Firenze lasciato in Balia di Spacciatori e Tossicodipendenti, con gli Immigrati ,Clandestini o meno, che dormono nei Capannoni, ovunque ci sia un buco dove dormire. Matteo Renzi, da Sindaco, aveva Promesso di trasformare quell’Angolo di Firenze in una Central Park. Quel che Resta sono gli Atti , i Legami del Principe Saudita, tra l’altro sospettato di essere il Mandante dell’Omicidio del Giornalista Jamal Khashoggi. Un Uomo che confonde il Reddito di Cittadinanza con il Reddito di Criminalità. Firenze, una Città in mano a Pochi Faccendieri, Costruttori, oltre che migliaia di Clandestini liberi di fare quel che Vogliono a tutte le ore del Giorno e della Notte. La Leopolda ? Uno specchietto per le Allodole, con cui Scalare i Gradini della Politica Nazionale, e non solo.

Aldo A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.