L’Italia è stanca di promesse

Un noto istituto di ricerca e sondaggi ha misurato il peso delle forze politiche dopo la formazione del nuovo Governo giallo-rosso e la scelta di Matteo Renzi di fondare un nuovo soggetto politico. La Lega si conferma primo partito con il 33% dei voti;il M5S torna secondo partito con il 20,5% e supera di circa un punto percentuale il Partito Democratico che,per effetto della scissione,si attesta nei sondaggi al 19,4%. Fratelli d’Italia con il 7% scavalca di un punto percentuale Forza Italia che si attesta al 6%. Italia Viva avrebbe il 5,2%. Se si votasse per la Camera ,secondo questo istituto di ricerca,il nuovo soggetto politico di Matteo Renzi  otterrebbe circa il 5%,con un elettorato certo del 4% e un bacino potenziale complessivo del 9% che prende in considerazione l’ipotesi di poter votare in futuro pel Italia Viva. Significativa è la percezione dell’opinione pubblica sugli effetti che la scissione nel PD ed il protagonismo dell’ex premier potranno avere sul percorso dell’esecutivo attualmente in carica. Per appena il 6% avranno un effetto un effetto positivo,per il 35% si indebolirà il il governo Conte Bis. Per quasi un italiano su due ,la nascita di Italia Viva non avrà,almeno per il momento,un effetto significativo sulla vita e sulla tenuta dell’attuale Governo Conte Bis. Quella del lavoro è la prima sfida del nuovo Governo Conte: le politiche per l’occupazione restano la priorità assoluta per oltre l’80% degli italiani. E’ uno dei dati che emerge dall’indagine sulle attese dell’opinione pubblica,realizzata da questo istituto di ricerca. Nell’agenda dei cittadini appaiono centrali anche la riduzione della pressione fiscale,la sicurezza e l’efficienza della Sanità pubblica. Interessante,nell’analisi effettuata da questo istituto di ricerca,risulta il podio delle priorietà in base all’orientamento del voto. Per i leghisti sono immigrazione,fisco e sicurezza urbana. Gli elettori di M5S e PD condividono lavoro e Sanità. Sul podio dei Cinque Stelle c’è anche il contrasto alla corruzione e al taglio dei costi  della politica. Determinante per il giudizio dell’opinione pubblica sarà la la futura manovra economica. Secondo gli elettori/cittadini dovrebbero essere quattro le priorietà del Governo Conte bis: oltre il 90% chiede di sterilizzare il temuto aumento dell’IVA,l’80% condivide la proposta di ridurre il cuneo fiscale sul costo del lavoro,incrementando così la busta paga dei lavoratori dipendenti. Circa i due terzi degli intervistati auspicano serie misure di sostegno alle famiglie e agli investimenti nella scuola e nell’innovazione . Infine la tendenza dei tre principali partiti/movimenti dalle europee ad oggi. Come emerge dal barometro politico di questo sondaggio,la Lega ha perso in un mese quattro punti percentuali,passando dal 37% del 5 agosto al 33% di questa indagine statistica. E quest’ultimo dato dovrebbe far riflettere Matteo Salvini,ma non solo. L’Italia e gli italiani sono allo stremo e nessuno li ascolta realmente.

Aldo A.

11 commenti su “L’Italia è stanca di promesse”

  1. L’unica flessibilità che ci concederà la UE sarà quella di metterci a novanta gradi e d accettare l’inaccertabile. Ovverosia l’invasione dei clandestini in cambio di un’elemosina zero virgola qualcosa e la svendita di asset strategici nazionali. Questo governo sta vendendo il nostro futuro e quello delle generazioni future che di futuro in Italia ne vedranno poco o nulla.

  2. L’ultima di Gad Lerner sulle “risorse” che da anni entrano nell’Italia dal portone spalancato: ” Fanno crescere il PIL”. Avvisatelo che questo”PIL” cresce esponenzialmente con il nostro debito pubblico considerato che la stragrande maggioranza di loro risultano poveri in casa nostra e “ricchi” a casa loro,nel loro Paese di origine. Molti di loro la “guerra” l’hanno vista in Italia,al cinema o in televisione. Lerner se proprio vuoi aiutarli vai con loro a casa loro e lotta per i loro diritti. Sperando che ci resti.

  3. “Lega e fascisti sono incapaci di governare”. Parole di Silvio Berlusconi che è stato l’artefice insieme a Renzi della legge che ha portato alla fase di stallo prima e poi in rapida successione la maggioranza giallo-verde e quella giallo- rossa dopo l’errore strategico di Salvini e il trappolone orchestrato da Mattarella.Berlusconi ha un gradimento tea il 5 e il 7 per cento ela voglia di fare affare con il PD. Da qui la frase che e’ frutto della subordinazione a cui è disabituato. Tra rabbia e invidia.

  4. Nell’ultimo sondaggio del Corriere della Sera : la Lega tiene al 30,8%,FdI al 9% e M5S al 20,8% e PD al19,5%. Forza Italia nella sua interezza sul filo del 5%.

  5. PD e M5S quante se ne sono dette quando pur avendo in buona parte lo stesso bacino elettorale? Tutto teatrino buono per mantenere la poltrona in Parlamento e mettere su casa insieme in Umbria. Si avete compreso bene: Le legnate che si sono date durante il Governo gialloverde era una farsa,tanto e vero che si presentano con una sola scheda ma con due simboli. Erano teatranti prima o lo sono adesso,con questa scheda. E renzi incappucciato con l’accetta pronta all’uso. E chi paga ? Quelle salamelle di elettori che si ritrova l’Umbria.

  6. Da un blog di Il Giornale a proposito di immigrazione più o meno clandestina :”L‘immigrazione incontrollata che ha ormai preso d’assalto i Paesi del Mar Mediterraneo potrebbe presto provocare nuovi disagi. Tutto o quasi dipenderà dall’esito delle prossime elezioni presidenziali che si svolgeranno in Tunisia domenica prossima. L’importanza di Tunisi è enorme perché è proprio da qui che negli ultimi mesi sono partite un elevato numero di imbarcazioni stracolme di migranti. E se il Paese continuerà ad attraversare una fase di caos politico, i trafficanti avranno di fronte a sé una prateria per allestire nuove spedizioni di uomini verso l’Europa, con gravi conseguenze anche per l’Italia, che pure ha firmato con il governo tunisino un accordo di rimpatrio. Già, perché il nostro Paese è a pochi chilometri di distanza con la Tunisia, ed è l’indiziato numero uno che dovrà accogliere i nuovi, ipotetici, migranti.” Ora a noi credere o meno che in questo modo guadagniamo il Paradiso in cielo ,dimenticando che lasciamo l’Inferno in terra. Roma,Milano ecc.

  7. A proposito di italiani e la sottomissione. Da Il Giornale :” Firenze, turista pestato fino a perdere i sensi e rapinato in centro
    Il giovane stava raggiungendo l’albergo dove soggiornava, in piazza Repubblica, quando è stato aggredito alle spalle da un gruppo di malviventi, che lo hanno picchiato fino a fargli perdere i sensi. Quando la vittima si è risvegliata, si trovava già al pronto soccorso del Santa Maria Nuova.Ancora violenza a Firenze,
    stavolta a farne le spese è un turista inglese di 31 anni, pestato fino a perdere i sensi nei pressi di una delle principali piazze del capoluogo toscano.”
    L’Italia ? Patria dei pecoroni.

  8. Da Il Giornale:”Migranti, doccia fredda dalla Germania: “Niente redistribuzione se i numeri crescono”
    Il ministro dell’interno tedesco Seehofer, a margine dell’incontro dei ministri dell’interno europei in Lussemburgo, gela le aspettative dell’Italia e parla di uno stop ai meccanismi discussi nel vertice di Malta in caso di aumento del numero degli sbarchi
    È il giorno della verità per la strategia europea su l’immigrazione e, in particolare, sul meccanismo di ricollocazione fortemente voluto da l’Italia e sostenuto, almeno a parole, dalla Germania. ”
    E NOI ABBIAMO I GIALLO ROSSI CHE HANNO SPALANCATO I PORTONI !!!!

  9. Da Il Giornale a proposito di “quelli che a volte ritornano” :” Approvato il taglio dei parlamentari
    Approvata in via definitiva la legge che riduce a 400 i deputati e a 200 i senatori. E il Pd vota sì dopo averla bocciato tre volte
    È arrivato con 553 voti a favore il sì definitivo al disegno di legge per il taglio dei parlamentari che riduce a 400 il numero dei deputati (contro i 630 attuali) e a 200 quello dei senatori (ora ne vengono eletti 315).”
    Troveranno di non farla approvare con un bel referendum abrogativo.Ma poi ci sono tante istituzioni che esistono soltanto perché mangiatoie di riserva per politici trombati.

  10. Da Il Giornale:”
    Marocchini vogliono bere gratis: barista preso a sprangate
    Entrati nel locale completamente ubriachi ed armati di spranghe, i due hanno preteso di consumare alcolici gratuitamente ed hanno perso il controllo quando il proprietario del bar si è rifiutato. Sul posto gli uomini dell’Arma, che hanno disarmato ed arrestato gli stranieri”. SONO QUESTE LE RISORSE DI CUI ABBIAMO BISOGNO ?

  11. L’Italia è nel pieno di grani incertezze,l’Alto Adige no. Il bilinguismo non esiste più. Il Consiglio Provinciale di Bolzano ha di fatto cancellato le parole”Alto Adige” e “altoatesino”. Il prossimo passo la secessione? Parrebbe di si. E voi rimarrete silenti e genuflessi davanti a tutto questo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.