La sanatoria truffa

La sanatoria è una regalia della ministra Bellanova ai connazionali del marito che si è trovato a Rabat. Invece di indagare sul Movimento Cinque Stelle e sul caso Maduro,tanto imploderanno da soli,sarebbe stato meglio indagare sul conferenziere del suo partito,che impone dal basso del 2 per cento,una sanatoria di migliaia di islamici,dopo l’ennesima conferenza,a pagamento,nel Golfo Persico. Una truffa che in un Paese serio avrebbe dovuto portare alle dimissioni della ministra,tanto per iniziare,ed a seguire di tutto il Governo giallo-rosso. Per settimane hanno vendutola sanatoria come provvedimento necessario per riempire il vuoto di manodopera nei campi,per poi scoprire qualcosa di risaputo,che praticamente  nessun bracciante verrà regolarizzato con questo schifo di sanatoria. Soltanto delinquenti camuffati da colf ,badanti  o poco più. Alle ore 13 di lunedì 15 giugno ,a quindici giorni dall’apertura della procedura del provvedimento ,le domande pervenute sono state 23.950,con altre 7.762 in corso di verifica dei requisiti. Nemmeno le 32 mila che sbandieravano come risultato minimo durante il dibattito politico. I numeri di per sé certificano che,di due l’una,il fallimento politico o che non c’è tutto questo bisogno di immigrati in Italia,ma posti di lavoro per i cittadini italiani. Per avere un termine di paragone,per tutta la sanatoria 2012,che  in tutto il meridione fu un flop,con lo stesso periodo le domande furono oltre 45 mila. Qualora la tendenza venisse confermata,le richieste complessive sarebbero poco più di 80 mila. E non sono pochi.Ma a certificare la truffa e la non utilità per la nostra agricoltura c’è che il lavoro domestico,e di assistenza alla persona,rappresenterebbe il 91 per cento del totale delle domande presentate sino ad ora. Dei braccianti neanche l’ombra,verrebbe da dire. Il motivo ? Perché lo spacciatore di droghe marocchino, per continuare a farlo indisturbato,si fa regolarizzare come badante. Ai primi posti risultano i cittadini del Bangladesh per il lavoro domestico, e per l’assistenza alla persona i marocchini. Sui 23.950 datori di lavoro che hanno perfezionato la domanda di regolarizzazione,17.294 sono italiani,il 72 per cento del totale. Abbiamo quindi migliaia di immigrati che hanno bisogno di un o una badante,che sarà con buona probabilità italiana. Questa regolarizzazione,nonostante i i numeri,sono lì a dimostrare il fiasco  del Governo,che stia lì a dimostrare che è una truffa senza precedenti,che dovrebbe portare alle immediate dimissioni di questo Governo da operetta. Ma questo non accadrà . Ma la sensazione di schifo verso questo sistema,che ha imposto questa sanatoria è davvero debordante. L’opposizione dovrebbe assediare il Palazzo,ma non lo farà. Troppo educati,o forse troppo abituati al filetto che si mangia nei palazzi del potere.

Aldo A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.