Cornuti e Mazziati

L’assalto all’Auto di Matteo Salvini, avvenuto sette anni or sono, è costato caro ad Undici attivisti dei Centri Sociali. La Violenza non è Mai la Soluzione Migliore. Bologna, la Sede Universitaria più Antica d’Europa, non merita di essere infangata da qualche Delinquente. Matteo Salvini ricorda in questo modo quando un gruppo di Delinquenti  prestati alla Politica Assaltarono la sua automobile. Il Giudice del Tribunale di Bologna, Alessandra Testoni, ha condannato ad un Anno e Sei Mesi gli Undici Attivisti dei Collettivi Universitari che   assaltarono l’Auto di Matteo Salvini, e di aver Aggredito il Giornalista del Quotidiano di Bologna, Il Resto del Carlino, Enrico Barbetti. Altri cinque attivisti di Estrema Sinistra sono Stati Assolti. Per loro la Procura aveva chiesto una Condanna sino ad un Massimo di Due anni. Nel Novembre 2014 i Teppisti Rossi Circondarono, e Assalirono, l’automobile su cui Viaggiava Matteo Salvini, Lucia Bergonzoni, ora Sottosegretario alla Cultura, e con l’Attuale Sindaco di Ferrara, Alan Fabbri, al termine di una Visita al Campo Nomadi di Via Erbosa, Periferia di Bologna. I Reati Contestati furono la Violenza Privata, Danneggiamento Aggravato e Lesioni Aggravate. Sette degli Imputati dovranno Risarcire la Lega, Matteo Salvini, Bergonzoni e Fabbri, Costituitesi Parte Civile. Nel frattempo dovranno Pagare una Previsionale di   Diecimila Euro al Cronista del Resto del Carlino, e per la stessa somma l’Editore del Giornale Bolognese, costituitesi Parti Civile. Per Dieci degli Undici Condannati, è stata Decisa la Sospensione della Pena, a condizione che il Risarcimento alle Parti Civili avvenga entro Trenta Giorni dal Momento della Sentenza. Speriamo in Bene per Matteo Salvini e le altre Vittime dell’Aggressione, considerato i Tempi della Giustizia Italiana, e del suo Espletamento. La Nostra Giustizia, o quella che consideriamo tale, è spesso Condannata dalla Corte di Strasburgo con somme non indifferenti, che però paghiamo Noi, la Collettività. Come a dire Cornuti e Mazziati. Che Bella Consolazione.

Aldo A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.