LA TECNODITTATURA USA L’IA PER CONTROLLARE LE MASSE.

La tecnodittatura usa l’IA per controllare le masse

Marcello Pamio

La follia è un virus che continua ad infettare sempre più menti in giro per il mondo. Qualche esempio?
In Francia applicano l’IA per sorvegliare i sudditi.
L’Intelligenza Artificiale integrata con le videocamere di sicurezza della metropolitana sarà in grado di controllare se i passeggeri hanno la museruola in faccia oppure no! Ogni persona che andrà a prendere la metro sarà tenuta sotto controllo e monitorata da un computer intelligente, perché in Francia la mascherina è obbligatoria nella metropolitana.
Bloomberg ha spennellato un po’ di vaselina sulla supposta scrivendo che tali ricognizioni non hanno effetti punitivi ma servono solo a generare statistiche anonime.
Certo sono solo sterili statistiche, era ovvio.
Il test della durata di ben tre mesi inizierà a Chatelet-Les-Halles, una piccolissima stazione ferroviaria di periferia che vede solo 33 milioni di passeggeri all’anno!
Molte sono state le polemiche per la chiarissima violazione della privacy, ma il bene comune viene prima di tutto e tutti: oggi infatti con l’emergenza sanitaria fanno passare qualunque cosa.

Mentre da noi in Italia è nato non in una ferrovia ma all’aeroporto di Genova il “Social distancing” un progetto con l’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) che sviluppa un software capace di monitorare automaticamente il rispetto del distanziamento sociale. Qui non controllano la presenza della mascherina ma se le persone si avvicinano troppo.
Usano le telecamere di sorveglianza e sono in grado di generare una mappa ambientale sfruttando anche in questo caso l’intelligenza artificiale.

Il software circoscrive un raggio attorno alle persone presenti segnalando al computer quando sono troppo vicine, e in caso di rischio assembramento genera avvisi per il rispetto del distanziamento.
La sperimentazione si è servita dell’impianto di videosorveglianza standard dell’aeroporto.
Forse ora è più chiaro il ruolo centrale del 5G in tutto questo enorme progetto di controllo globale, o no? Avete capito perché non possono non adottarlo? Lo standard di quinta generazione permetterà infatti di accelerare l’instaurazione della tecnodittatura.
Nel nome della sicurezza stanno infatti violentando ogni giorno la Costituzione, la privacy, le libertà e i diritti umani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.