La Lezione Danese

Il Governo Danese, di Sinistra, ha approvato una Legge con la quale Valutare una Domanda di Asilo fuori dai Confini dell’Unione Europea. Il Parlamento Danese ha approvato un Provvedimento che consentirà di aprire Centri di valutazione delle Domande di Asilo fuori dai Confini dell’Unione. Un Provvedimento questo partorito dal Governo Danese a trazione Socialdemocratica, di Sinistra.  I richiedenti Asilo, provenienti da altri Stati, dopo l’approvazione di  di questa  rigorosa Legge, approvata anche dal Partito Liberale Danese e dalla Destra, con larghissima Maggioranza Parlamentare, praticamente da tutti i Partiti Danesi. Finora, spiega un’importante Giornale Danese, questi Centri  che devono essere ancora allestiti  nei Paesi di provenienza da cui vorrebbero arrivare i cittadini Stranieri. Nelle intenzioni del Governo Danese dovranno restare nel Paese, si presume il Loro, dove hanno sottoposto la domanda. E’ palese l’intenzione deterrente del Provvedimento. La notizia ha scatenato la dura Reazione delle Nazioni Unite.  Matteo Salvini e la Meloni plaudono per il loro Esempio. Dopo i respingimenti spagnoli e Francesi, è la sola Sinistra Italiana a volere accogliere in modo indiscriminato, e senza un reale filtro, i clandestini. I Centri di Accoglienza in Paesi Terzi è un altra Lezione al Governo Italiano, al Viminale, di cui prendere nota, con il suo carico di dissuasione. E l’Italia cosa aspetta ?

Aldo A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.