Chi Governa Cosa

A sentire Mario Draghi nel Governo c’é un’atmosfera da sogno, ed una strada comune che ha portato ad una decisione presa all’unanimità. A sentire come lo racconta Mario Draghi il Governo starebbe vivendo una Luna di Miele, resa appena frizzante dalle differenti vedute, e sui singoli aspetti. Una vera Luna di Miele. Stando ai retroscena, alle indiscrezioni, fatte trapelare ad arte, a porte chiuse, la situazione sarebbe totalmente diversa, e l’argomento delle riaperture mancava poco che finisse in rissa tra Lega, Partito Democratico e Cinque Stelle. Il problema starebbe esattamente laddove ci si aspetterebbe che stia, ovvero una visione diametralmente opposta, che caratterizza la Lega dal lato Destro, ed il duo Partito Democratico ed i Cinque Stelle dall’altro. La Lega che vuole le riaperture praticamente in tutto, e dall’altra sponda del fiume chiusure, con il Ministro della Salute, Speranza, Franceschini e Patuanelli che guidano il gruppo avverso. Il confronto, secondo quanto ricostruito dalle principali Agenzie di Stampa, è stato di fatto una discussione accesa  che non ci si aspetterebbe tra membri dello Stesso Governo. Se La Lega voleva aprire tutto, il Ministro della Salute  e il drappello PD e Cinque Stelle neanche a parlarne. Con questi presupposti le riaperture saranno poche e piene zeppe di limitazioni, con la beffa finale del mantenimento del coprifuoco dalle 22.00  . A sentire Mario Draghi non c’é stato nessun appello all’Unanimità, perché non c’é stato bisogno di farlo. L’unanimità c’è stata. Sara vera o di facciata ? ” E’ chiaro, ha detto il Presidente del Consiglio, che si arriva a discutere una decisione così importante, con punti  di vista che per forza di cose non sono uguali. I vari membri della Cabina di Regia avevano in comune  una strada verso cui andare, e poi differenze di vedute sui singoli aspetti. Sono contento che si sia riusciti a trovare una soluzione che unisca tutti i punti di vista”. Una domanda mi sovviene : non era meglio promulgare una bella Legge Elettorale Maggioritaria, per poi tornare rapidamente al voto ? A voi la risposta.

Aldo A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.