Chi ci ha venduto

Non è stato Romano Prodi a far entrare l’Italia nell’Euro, semmai è stata la Germania, che aveva Paura di  di una Lira Svalutata. Secondo Tremonti fu un Presidente Svizzero a rivelare tutto questo. Banchieri  tedeschi non volevano che l’Italia entrasse nell’Euro, ma temevano che un ‘Italia fuori dall’Euro potesse essere più Competitiva sui Mercati Internazionali, e dei Prodotti Italiani. Secondo Tremonti l’Italia l’Italia non era pronta ad una Moneta Forte, e gli Italiani non percepivano il reale Valore di Un Euro, tanto e vero che nel primo Periodo della Moneta Unica, molte Casalinghe lasciavano la mancia di un euro, circa Duemila Lire, al Negoziante. Con quella somma, a quei Tempi, ci facevano la merenda i loro figli, che spesso non erano Unici  come ai nostri giorni. Avremmo dovuto fare come gli Statunitensi, con il Loro Dollaro di Carta. L’Economia Globale ci ha trovati Impreparati, per colpa nostra o dei Nostri Governanti di quel periodo di Transizione. Regole Complesse a cui noi non eravamo colpevolmente pronti, soprattutto per colpa di Romano Prodi, e il suo Ruolo all’Interno dell’Unione di quel Periodo Storico. Ci ha condotto al Macello con gli occhi Bendati. A finire stritolate furono soprattutto le Imprese, le Aziende, le Banche, che Una dietro l’Altra  si ritrovarono in Mano Straniere. Da qui il Collasso Economico che ci ritroviamo ai Nostri Giorni.

Aldo A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi