Ultime notizie

Con gli insetti vogliono per caso ammalarci?

Con gli insetti vogliono per caso ammalarci?

Ringrazio la d.ssa Marina Mariani, che si occupa di sicurezza alimentare da oltre quarant’anni, per l’interessantissimo materiale che ha fornito durante la stupenda conferenza tenuta lunedì 4 marzo all’Associazione Scienza e Arte della Salute.
Le informazioni qui sotto riportate sono state estrapolate dal sito ufficiale dell’EFSA!

———

Gli insetti per uso alimentare umano che sono stati approvati dal governo in forma congelata, essiccata o in polvere, sono quattro:

Tarma (verme) gialla delle farine (Tenebrio molitor); Cavalletta (Locusta migratoria); Grillo (Acheta domesticus); Tarma minore della farina (Alphitobius diaperinus).

Compariranno nell’elenco degli ingredienti con il loro nome scientifico, per esempio: “farina parzialmente sgrassata di Acheta domesticus”.

E’ interessante notare che la Legge italiana (nr. 283 del 30 aprile 1962, Art. 5 d) dice: “è vietato impiegare nella preparazione di alimenti o bevande, vendere, detenere per vendere o somministrare come mercede ai propri dipendenti, o comunque distribuire per il consumo, sostanze alimentari: insudiciate, invase da parassiti, in stato di alterazione o comunque nocive”…

Il vero problema è l’EFSA
L’EFSA è l’autorità europea per la sicurezza alimentare, nata nel 2002 con sede a Parma.
Il suo lavoro consiste nell’analisi dei fascicoli documentali presentati dalle industrie.
L’EFSA non avendo un proprio laboratorio, non può svolgere ricerche indipendenti, per cui si basa SOLO sui dati ufficiali (spesso falsificati) forniti dai produttori. Avete capito dove sta il problema?

Le industrie infatti si nascondo dietro il “segreto industriale”. Ecco cosa riporta il sito dell’EFSA a tal proposito: “il richiedente (cioè l’industria che produce insetti) ha presentato alla Commissione una richiesta di tutela dei dati scientifici di proprietà industriale per una serie di dati presentati a sostegno della domanda, ossia: la descrizione dettagliata del processo di produzione, i risultati dell’analisi immediata, i dati analitici sui contaminanti, i risultati degli studi di stabilità, i dati analitici sui parametri microbiologici, le informazioni sulle vendite del nuovo alimento da parte della società, i risultati del test di solubilità del nuovo alimento per lo studio sulla genotossicità, i risultati degli studi sulla digeribilità delle proteine e lo studio sulla citotossicità/tossicità cellulare.

Per cui gli esperti dell’EFSA, costretti a tutelare il segreto industriale, si mettono un anello al naso e permettono la commercializzazione del prodotto!

Quali problemi hanno le farine di insetti?
Innanzitutto va saputo che il 30% della farina di insetti è composto dall’intestino e dal suo contenuto. Solo gli uccelli e i rettili hanno un apparato digerente adatto per digerire gli insetti.
Per cui la gente che usa simili schifezze si mangia l’intestino dell’insetto con tutto il suo contenuto: cacca e i batteri quali Salmonella, Escherichia Coli, Campylobacter, ecc.

Allergeni
Vediamo cosa riporta il Journal of EFSA in merito agli allergeni presenti negli artropodi (e quindi anche negli insetti):

– TROPOMIOSINA: nel muscolo a riposo impedisce il contatto tra 7 molecole di G-actina e le rispettive teste di miosina, mantenendo il muscolo rilassato. Pertanto inibisce la contrazione del muscolo per blocco dell’interazione tra actina e miosina

– ARGININA KINASI: aumenta la pressione perché blocca la vasodilatazione

– CHITINASI svolge un ruolo cruciale nel regolare la maggior parte delle vie metaboliche della cellula.

Prioni, Batteri e Micotossine
I Prioni costituiscono un rischio significativo. Questo perché gli insetti possono agire da vettori di prioni da substrati derivati da ruminanti, che possono costituire un rischio per esseri umani e animali da compagnia!
Oltre ai prioni gli insetti possono trasportare batteri quali Enterobatteriacee, Proteus, Escherichia Coli, Pseudomonas, Salmonella, Stafilococchi, Streptococchi, Bacilli, Acinetobacter, Listeria monocytigenes…

Per non parlare delle micotossine non degradabili con la temperatura. I Micosporidi possono presentare rischi per la salute dei consumatori.

Quindi i prodotti finali a base di insetti possono essere contaminati da micotossine, come per esempio il Deossinivalenolo, che può portare a disfunzioni gastrointestinali (vomito, diarrea, ecc.), inibizione della sintesi proteica e degli acidi nucleici, alterazione della struttura di membrana e della funzionalità dei mitocondri, apoptosie, attivazione delle citochine, malfunzionamento del sistema ematopoietico.

Non sono rari campioni di polvere o insetti nei quali i lieviti e muffe si aggirano sulle 10.000 unità per grammo. Muffe come ASPERGILLUS, PENICILLIUN, FUSARIUM, CLADOSPORIUM E FICOMICETI sono stati rilevati sia nel tratto intestinale degli insetti freschi che negli insetti interi essiccati. Tutti questi producono micotossine…

Parassiti
Poi c’è l’enorme problema dei parassitari: gli insetti infatti possono essere intermediari di patogeni, compresi tenie, trematodi epatici e nematodi e PROTOZOI. Non a caso il 30% degli insetti d’allevamento contiene parassiti che sono particolarmente dannosi per l’intestino e i polmoni dell’uomo.

Conclusione
Quanto scritto penso sia sufficiente per comprendere che l’utilizzo alimentare di farine di insetti non è follia, ma un progetto satanico preciso con lo scopo di indebolire la genetica e predisporre l’uomo a una serie enorme di squilibri patologici…

Continua a leggere Con gli insetti vogliono per caso ammalarci?

Allergie e il ruolo…….

Allergie e il ruolo dell’intestino

L’intestino tenue è formato da tre parti distinte: duodeno, digiuno e ileo.

Per lo scopo di questo articolo ci interessa il digiuno, un tratto lungo circa 20 cm sempre vuoto. Il cibo passa dallo stomaco dal duodeno e scorre verso la parte finale del tenue per giungere al colon. Il digiuno è vuoto perchè lavora come il codice a barre nelle casse dei supermercati: registra e scansiona tutto il cibo che passa, quindi registra l’informazione degli alimenti ma anche tutto quello che il cervello sta vivendo in quel preciso momento!
Le proteine passano molto velocemente in questo tratto intestinale, ed è per questo che glutine e caseina sono associate spessissimo alle cosiddette “allergie”. In realtà sono ancoraggi nei quali il cervello associa cibo e vissuto.

Ricapitolando:

Il cervello registra l’alimento (come informazione) ma anche tutto quello che sta registrando come emozioni (ansia, paura, rabbia, risentimento, contrarietà, porcheria, ecc.).

Nel digiuno viene associato l’alimento allo stimolo vissuto!

Un esempio per tutti. Se un neonato fa delle richieste alla mamma (desiderio di contatto, ecc.) ma queste non vengono recepite, per cui non vengono ascoltati i bisogni del cucciolo, il suo cervello potrebbe vivere una “contrarietà indigesta” nei confronti della mamma.
Se in quel momento sta passando glutine o caseina, sapete cosa potrebbe accadere?
Si potrebbero formare degli ancoraggi (alimento-emozione) che poi chiameremo allergia!

Ora forse è possibile comprendere meglio la celiachia! Si tratta di un potente ancoraggio dove il cervello del bambino ha associato il glutine ad una contrarietà indigesta nei confronti della mamma che gli ha tolto il latte per esempio! Lo svezzamento è un momento delicatissimo perché il neonato viene staccato e perde il contatto con la sua divinità. Qual è il primo alimento che gli viene dato? Ovviamente pappette a base di glutine! Anche la nascita di un fratellino potrebbe diventare una buona causa di contrarietà nei confronti della mamma che lo ha abbandonato per un altro!

Le allergie alimentari sono ancoraggi!

L’intestino tenue in generale si occupa dello smistamento e dell’analisi: discerne, assimila e poi rifiuta andando a finire nell’intestino crasso, il colon.
La funzione principale del tenue è assorbente!

Non riesco ad assorbire quello che mi sta accadendo

Mentre l’intestino crasso (colon) è il serbatoio finale dove si accumulano i residui alimentari e dove l’organismo riassorbe numerose sostanze tra cui l’acqua, ecco perché la sua funzione è assorbente e secretiva.
Se però nella vita di tutti i giorni abbiamo uno “stronzo” troppo grosso da espellere (una persona ci ha fatto un enorme torto, un affronto, un tradimento, ecc.), il cervello attiva l’intestino crasso!

Nel colon viviamo vissuto la «porcheria indigesta»!

La parte del cervello che controlla la mucosa del colon è il tronco encefalico (paleoencefalo, il cervello arcaico) per cui inizierà ad aumentare la funzione assorbente per permettere lo scivolamento, la fuoriuscita dello “stronzo”!
Se assorbiamo troppa acqua però l’intestino aumenterà il transito che diventerà più veloce (diarrea), e per compensazione l’organismo farà diminuire l’attività e avremo la stipsi.

Tutto questo per dire che se una persona manifesta diarrea alternata a stipsi è il segnale inequivocabile che l’intestino è “attivato” per cui è necessario comprendere perché e soprattutto con chi stiamo vivendo una “porcata”, il tutto per uscire dalla situazione! Stare in questa condizione per tempo è molto pericoloso (diverticoli, rettocolite ulcerosa, morbo di Crohn, ecc)

Per fortuna la Natura abbonda di prodotti utili sia in caso di allergia, sia per aiutare la funzionalità intestinale senza irritare la mucosa…

Continua a leggere Allergie e il ruolo…….

Principi di propaganda di Goebbels.

Principi di Propaganda di Joseph Goebbels

Ecco i principi cardine della Propaganda nazista.
Nonostante siano passati oltre ottant’anni, non è cambiato nulla. Ieri come oggi il condizionamento delle masse è fondamentale per il Sistema!

) ;

) ́ ̀;

) ;

) ;

) ;

) ̀ ;

) , , ;

) ;

Continua a leggere Principi di propaganda di Goebbels.

Media mainstream…………..

Media mainstream e l’Effetto Nocebo

L’ipotalamo è una vera e propria interfaccia fra cervello e corpo. E’ la struttura che riceve tutte le informazioni (interne ed esterne) e di conseguenza ne è influenzata: ansia, paura, angoscia, depressione, rabbia possono alterarne la sua attività!

E’ bene sapere che l’ipotalamo è connesso con tutto il corpo attraverso due vie: i nervi che formano il sistema ortosimpatico e parasimpatico e la via ormonale.
Attaccata a questa struttura c’è una importantissima ghiandola: l’ipofisi. Ma è proprio l’ipotalamo che decide vita e morte degli ormoni secreti dall’ipofisi che poi raggiungono qualsiasi parte dell’organismo!

Ora forse è più chiaro l’Effetto Nocebo. Fenomeno correlato ad aspettative negative che producono un peggioramento fisico soggettivo ma assolutamente reale!
Le aspettative giocano un ruolo cruciale in ambito medico-sanitario, e l’ansia anticipatoria è uno dei meccanismi cruciali nell’insorgenza di una risposta negativa!

Potete così comprendere a cosa servono realmente i media mainstream! Da una parte a spacciare falsità seriali e a distrarre le coscienze, ma dall’altra a inoculare costantemente paura e ansia nei cervelli anchilosati dei sudditi, così da creare effetti nocebo a manetta. Gli ultimi quattro anni sono da manuale!
I media sono i terroristi più pericolosi al mondo, al cui paragone i gruppi (inventati) al-Qaeda e Isis sono gattini che fanno le fusa.
Ecco un altro buon motivo (come se mancassero) per spegnere i media, per togliere loro il potere!

Continua a leggere Media mainstream…………..

Vaccino contro il cancro:parola di Putin.

Vaccino contro il cancro: parola di Putin! 

Mercoledì il presidente Vladimir Putin ha dichiarato pubblicamente che gli scienziati russi sono vicini alla creazione di vaccini (probabilmente a mRNA) contro il cancro che potrebbero presto essere disponibili.
 Scusate ma la risata grassa ci sta alla grande.

” ​​ “.

Sapete cosa mi ricordano queste parole? Le colossali cagate sparate da Umberto Veronesi: “siamo vicinissimi al vaccino contro il cancro”, diceva. Peccato che correva l’anno Duemila e da allora il nulla cosmico, cioè risultati meno di zero.

Non ci arriveranno MAI per il semplice motivo che non potrà MAI esistere una cura farmacologica per qualcosa che non è causato da cellule anarchiche che impazziscono! O cambiamo visione sulla cosiddetta “malattia tumorale”, passando da cellula caotica a “Programma Biologico Sensato e Speciale” che la Natura in milioni di anni di evoluzione ha codificato per motivi ben precisi e biologici (logica della Vita), oppure rischiamo di andare molto prima al campo santo… E le statistiche di mortalità ce lo stanno dicendo in maniera inoppugnabile!!!

Pensare che la causa del cancro sia la sfiga, il DNA o un gene difettoso o peggio ancora un virus, è demenziale!
Ma siccome l’ottusità umana non ha limiti, si prosegue imperterriti lungo la strada distruttiva delle terapie oncologiche: bombe chimiche come la chemio (agenti vescicanti vietati in guerra dalla Convenzione di Ginevra) e radioterapia per distruggere e irradiare le nostre stesse cellule! E poi hanno il coraggio di chiamarle “terapie”…
Visione a dir poco agghiacciante i cui risultati sono sotto gli occhi di tutti!

Continua a leggere Vaccino contro il cancro:parola di Putin.

Debanking:chiusura dei conti………………………

Debanking: chiusura dei conti a chi dà fastidio al Sistem

Si chiama Debanking ed è un vero e proprio attentato alla proprietà privata.

In pratica consiste nella brusca e arbitraria chiusura del conto corrente di un privati e di una associazione da parte del proprio istituto di credito. Questo fenomeno, anche se poco conosciuto, è in crescita esponenziale.

Per esempio nella democratica Inghilterra, vengono chiusi quasi mille conti al giorno. Sono passati da meno di 50.000 conti correnti blindati nel 2016 a quasi 350.000 nel 2022! Aumento pazzesco.
Ma qual è il motivo della chiusura? Ovviamente le scusanti ufficiali sono condivisibili: lotta riciclaggio, frodi bancarie, finanziamento al terrorismo.
Possiamo non essere d’accordo con questa politica per queste situazioni? Ovviamente no, ma la verità come sempre è un’altra.

Blindano i conti anche di associazioni e/o privati che rompono le palle, che danno fastidio al Sistema.
Al momento questo fenomeno interessa paesi come USA, Inghilterra Canada e Francia. Ma secondo voi quando manca che interessi anche l’Italia?

Continua a leggere Debanking:chiusura dei conti………………………

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi